CORSI http://csmturismoeformazione.it Mon, 20 Nov 2017 22:42:19 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it ADDETTO SERVIZI DI SALA/BAR - COMMIS DI SALA/BAR http://csmturismoeformazione.it/index.php/addetto-servizio-sala-bar http://csmturismoeformazione.it/index.php/addetto-servizio-sala-bar ADDETTO SERVIZI DI SALA/BAR -  COMMIS DI SALA/BAR

ADDETTO SERVIZI DI SALA/BAR -  COMMIS DI SALA


 

         

Iscrizione aperta 


Inizio previsto

al raggiungimento di 15 partecipanti

 

     
   
   

Titolo riconosciuto: Qualifica regionale*; Attestato HACCP; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

*domanda di autorizzazione regionale presentata e protocollata in data 10/06/2016.

  Dove: Cagliari.
 

Durata: 600 ore (315 in aula + 285 di stage presso strutture ristorative alberghiere ed extralberghiere convenzionate).

 Quota di partecipazione: € 2.600,00 esente I.V.A., rateizzabile a tasso 0 - incluso materiale didattico e divisa da lavoro.

Frequenza: Dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 14.00.

Dettagli scheda completa

 

Denominazione corso: ADDETTO SERVIZI DI SALA/BAR – COMMIS DI SALA/BAR

Descrizione: Il Corso si prefigge lo scopo di formare un addetto in grado di svolgere con efficienza e competenza tutte le attività legate al servizio di sala all’interno di strutture ristorative alberghiere ed extralberghiere, nonché al servizio di bar all’interno di aziende alberghiere, di ristorazione e di pubblici esercizi. La professione del Commis di Sala e Bar può essere facilmente intrapresa da chiunque e, se svolta con passione e dedizione, può consentire un rapido ingresso nel mondo del lavoro in un settore in continua espansione (come appunto quello relativo ai servizi di ristorazione) e che, a livello internazionale, non conosce crisi. Perché questo avvenga è necessario che il Cameriere di Sala possieda una preparazione professionale polivalente. Sono richieste, infatti, capacità di relazione, una buona cultura generale, capacità di ascolto e di vendita, conoscenza tecnica dei prodotti, dei reparti e delle attrezzature, nonché una buona padronanza delle tecniche di servizio e continua volontà di aggiornarsi. Il Corso si rivolge ad un pubblico eterogeneo: giovani e adulti, uomini e donne, italiani e stranieri, con o senza esperienza nel settore ed in possesso di qualunque grado di istruzione che intendono avviarsi a questa meravigliosa professione con competenza, professionalità e serietà. 

 Obiettivi del corso: La formazione proposta è pertanto finalizzata a fornire, secondo standard internazionali e di eccellenza, l’esatta conoscenza della sala, del bar e delle diverse zone operative, dell’arredo e delle attrezzature, della terminologia tecnica degli strumenti di lavoro e delle tecniche di utilizzo degli stessi, delle funzioni tecnico-professionali dei singoli componenti lo staff e del contributo che ciascuna figura professionale deve dare all’organizzazione generale del lavoro, delle tecniche di base dei diversi tipi di servizio e delle sue realizzazioni, delle tecniche di disposizione, preparazione e decorazione dei tavoli e della sala, nonché della preparazione e presentazione delle bevande.  Il mestiere di Cameriere di Sala e bar  rappresenta il primo passo all’interno di una professione che può consentire di crescere rapidamente ed arrivare anche a livelli direttivi (Chef de Rang, Maître, Sommelier, Food & Beverage Manager). La docenza dei Corsi è affidata esclusivamente a Food & Baverage Manager, Maître, Barman, Banqueting Manager e Sommelier di comprovata esperienza ed elevata professionalità. La scelta dell’indirizzo di specializzazione è stata basata su considerazioni di opportunità legate alle condizioni del territorio regionale e nazionale, alle aspettative degli operatori del settore e alla presenza di grandi potenzialità per lo sviluppo delle attività nel settore della ristorazione. L’impianto del corso presenta una struttura articolata in moduli didattici per l’approfondimento degli aspetti tecnico-metodologici, per lo sviluppo delle capacità organizzative e comunicative, per l’affermazione di un’impronta professionalizzante all’interno dell’area operativa, ed infine, per consentire lo sviluppo di competenze individuali di tipo decisionale. Fondamentale per l’impianto del corso è il periodo di stage in azienda, quale momento maggiormente qualificante del progetto, che consentirà agli allievi di partecipare ad esperienze formative diverse presso strutture ristorative alberghiere ed extralberghiere operanti nel territorio regionale e nazionale. Questo progetto consente una formazione mirata al raggiungimento di importanti obiettivi teorici/pratici e un’adeguata esperienza sul campo per lo svolgimento della mansione di cameriere di sala/bar

Obiettivo specifico del corso sarà quello di garantire:

 - CONOSCENZE GENERALI.Gli allievi devono acquisire conoscenze generali relative alle diverse forme ristorative, agli aspetti fondamentali della programmazione alla organizzazione e prestazione del servizio. Essi devono conoscere inoltre la normativa vigente in materia di igiene professionale con riferimento al campo operativo del Food & Beverage.

 - CONOSCENZE SPECIFICHE. Gli allievi devono conoscere la tecnica dei servizi per ciascuna forma ristorativa, sono tenuti a conoscere i processi lavorativi nell’ambito del reparto di sala e bar. Al termine del corso, essi dovranno avere dimestichezza nella gestione di un servizio di sala sia  che si tratti di semplice clientela che soggiorna in un hotel sia di clientela che per i più disparati motivi organizza un’evento; dovranno dimostrare, inoltre, di possedere conoscenze specifiche in materia di tecnica della comunicazione e dovranno potersi esprimere in modo corretto e coerente in almeno una lingua straniera (Inglese).

 -COMPETENZE. Gli allievi dovranno saper organizzare e svolgere una qualunque attività legata allo svolgimento di una servizio di sala ristorante. In modo particolare, essi dovranno saper lavorare in brigata in diversi spazi e/o contesti, creando un clima di collaborazione e di armonia attraverso il coinvolgimento attivo. Vengono altresì richieste competenze in relazione ai rapporti esterni, soprattutto con la potenziale clientela, intervenendo, in collaborazione con altri soggetti, al fine di raggiungere la soddisfazione della clientela

 -CAPACITA’ RELAZIONALI. Si richiede massima disponibilità ai rapporti interpersonali, capacità di comunicare, capacità di sviluppare un progetto di “qualità” dove al centro di ogni azione sia posta la soddisfazione del cliente.

Sbocchi occupazionali: il corso consente di acquisire tutte le competenze necessarie per lavorare come commis di sala/bar presso strutture ristorative alberghiere ed extralberghiere, nonché al servizio di bar all’interno di aziende alberghiere, di ristorazione e di pubblici esercizi

Programma del corso. Il corso si articolerà con l’alternanza dei seguenti moduli:              

  • Nozioni di HACCP: Cenni di microbiologia, microrganismi patogeni, tossinogeni, indicatori; Azione sui microrganismi della temperatura, dell’acqua, del pH; Brevi cenni sulle principali malattie trasmesse con gli alimenti; Le buone pratiche di lavorazione (GMP); Igiene delle strutture, delle attrezzature e della persona; Alimenti deperibili e non deperibili; Cenni di tecnologia alimentare (il freddo, il calore, la salatura, la stagionatura, gli additivi, le radiazioni, il confezionamento in atmosfera protettiva); Principi del sistema H.A.C.C.P.; L’individuazione e il monitoraggio dei punti critici di controllo; Compiti e responsabilità del personale addetto al monitoraggio; Procedure aziendali di autocontrollo; Procedure di pulizia e sanificazione (detergenti e disinfettanti); La prevenzione della contaminazione crociata; La separazione tra zona sporca e pulita; Esempi di analisi dei rischi nelle fasi di trasporto, conservazione, manipolazione, preparazione, e somministrazione dei principali alimenti utilizzati in ristorazione; Gestione delle non conformità; Cenni di normativa vigente (Legge 283/62e DPR 327/80 disciplina dell’igiene degli alimenti; Pacchetto Igiene; D.Lgs. 109/92 etichettatura; cenni di: Normativa verticale, Regolamenti UE, Delibere Regionali, Circolari ministeriali; Esempi pratici di etichettatura degli alimenti.
  • Lingua inglese: La comunicazione efficace verbale e scritta in ambito professionale; La costruzione di un vocabolario personale nella lingua inglese per sviluppare l’espansione e applicazione del lessico di uso comune e professionale appropriato nella relazione con i clienti e con i fornitori; Il linguaggio professionale.
  • Formazione Lavoratori Rischi Basso – Sicurezza Sul Lavoro: Normative vigenti in materia di sicurezza, prevenzione infortuni, prevenzione incendi con riferimento agli obblighi previsti dal T.U.81/08 Fattori di rischio professionale ed ambientale, e successive disposizioni integrative e correttive; Concetto di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo e assistenza; rischi specifici (rischi infortuni, meccanici generali, elettrici generali, macchine, attrezzature, rischi d'esplosione, cadute dall'alto, rischi chimici, nebbie – oli – fumi – vapori – polveri, etichettatura, rischi cancerogeni, biologici, fisici, rumore, vibrazione, radiazioni, microclima e illuminazione, videoterminali, stress lavoro correlato); dispositivi di Protezione individuale,organizzazione del lavoro,movimentazione manuale dei carichi e movimentazione merci (apparecchi e mezzi),segnaletica di sicurezza,emergenze,procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico,procedure di esodo e incendi,procedure organizzative per il primo soccorso, incidenti e infortuni mancati,
  • Tecniche di relazione e comunicazione con la clientela: modelli teorici di comunicazione, princìpi di psicologia della comunicazione e della vendita, principali tendenze evolutive, tecnologiche e di mercato, relative al settore della ristorazione, caratteristiche della clientela per verificare l'adeguatezza del servizio erogato e gli eventuali margini per l'ulteriore personalizzazione dello stesso, tecniche di gestione dei reclami per risolvere le segnalazioni di disservizio ricevute dai clienti, principi e tecniche di customer care per gestire la relazione con il cliente nell'ottica della fidelizzazione e della maggiore personalizzazione del servizio
  • Il commis di sala e bar: compiti e mansioni: Raccolta delle ordinazioni e distribuzione dei piatti , Tecniche di allestimento della sala e di organizzazione del servizio, Tecnologia, attrezzature e utensili di base, La preparazione di piatti veloci, Merciologia, Prodotti e cultura alimentare, Composizione menù
  • Caffetteria e bevande alcoliche: tecniche e preparazioni di base: Approfondimenti sulle 5 M (miscela, macchina, mano dell'operatore, Macina dosatore, manutenzione), La produzione dell’espresso perfetto. Prove tecniche di produzione con macchina espresso e macinadosatore professionali, La regolazione delle macine attraverso l’uso della ghiera, Erogazione dell'espresso perfetto e Preparazione della crema di latte calda: il cappuccino e i derivati del caffè, Il servizio in caffetteria; esercitazioni continue al barco bar riguardanti la produzione di Caffè, Cappuccino, e derivati del caffè, l'espresso e il cappuccino perfetto. Tecniche di montatura del latte con esercitazioni continue, I principali prodotti della caffetteria nazionale: dal bicerin al mokaccino: il caffè Marocchino, Tipologie di utilizzo e di servizio, Analcolici alla frutta e verdura, Come confezionare un buon aperitivo/ cocktail alcolico o analcolico, Preparazione del banco bar e allestimento di una postazione di Lavoro, efficiente ed efficace per svolgere un buon servizio, Cognac, Armagnac, Brandy: i distillati di vino, Rum, Whisky/ey, Distillati di Frutta, Vermuth, Vini liquorosi, Bitter, Liquori, Amari e Aperitivi in bottiglia, il loro utilizzo in miscelazione; servizio al bar, I Cocktail di tendenza: i Pestati, Il Mojito e le sue varianti più famose, Il vino: gli Champagne e Spumanti, I Cocktail champagne: gli Sparkling, l’importanza nella preparazione di Un Bellini Perfetto, Il Rossini, il Cocktail Champagne.

Piano didattico

Titolo modulo

Ore totali

NOZIONI HACCP

20

LINGUA INGLESE

50

FORMAZIONE LAVORATORI – SICUREZZA SUL LAVORO

8

TECNICHE DI RELAZIONE E COMUNICAZIONE CON LA CLIENTELA

40

IL COMMIS DI SALA E BAR: COMPITI E MANSIONI

157

CAFFETTERIA E BEVANDE ALCOLICHE: TECNICHE E PREPARAZIONI DI BASE

30

STAGE

285

 

600 ore

Durata: 600 ore, di cui 315 di formazione in aula + 285 di parte pratica presso strutture ristorative alberghiere ed extralberghiere convenzionate.

Metodo formativo: Teorico-Pratico. Per rispondere ai diversi stili di apprendimento utilizzeremo una gamma molto ampia di metodologie didattiche. In primis la classica metodologia della lezione frontale in modo da poter trasmettere concetti, informazioni e schemi interpretativi. Le lezioni frontali in aula verranno impiegate per l’acquisizione delle conoscenze teoriche mediante uno stile di apprendimento basato su modelli, così da poter coinvolgere i partecipanti che risultano sprovvisti di elementi conoscitivi rispetto al contenuto trattato.  Altro aspetto per noi importante sarà il Learning by doing: apprendimento attraverso il fare, l’operare, le azioni; simulazioni in cui il corsista persegue un obiettivo professionale concreto mettendo in gioco le conoscenze acquisite. A queste più comuni stili di apprendimento, affiancheremo altre importanti metodologie quali: Apprendimento cooperativo: gli studenti apprendono in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso. Role playing: gioco di ruolo in cui gli allievi devono immedesimarsi in ruoli diversi e ipotizzare soluzioni. Finalizzato a potenziare la creatività individuale. Problem solving: consente di analizzare, affrontare e cercare di risolvere positivamente situazioni problematiche con l’obiettivo di trovare la soluzione e rendere disponibile una descrizione dettagliata del problema e del metodo per risolverlo. Studi di caso: metodologia che consiste nella presentazione ai partecipanti al corso di una situazione concreta che richiede una analisi delle richieste, degli elementi rilevanti o la presa delle decisioni più idonee e coerenti con la situazione. Esercitazioni individuali: metodologia finalizzata a rinforzare e stabilizzare le nozioni trasmesse durante la lezione con lo scopo di addestrare ad applicare le nozioni teoriche alla realtà concreta risolvendo problemi e trovando soluzioni efficaci.  Sono previste anche visite presso caffè bar, wine bar, american bar operanti nel territorio regionale.

Stage: Durante il percorso formativo sono previste 285 ore di parte pratica da svolgersi presso strutture ristorative alberghiere ed extralberghiere, convenzionate. All’interno di questo stage i corsisti saranno occupati a  verificare, integrare ed ampliare le conoscenze apprese durante il corso in un diverso ambito operativo, apprendere nuovi modi di produrre, progettare controllare; percepire la sistematicità di un processo; acquisire know-how tecnologici; acquisire capacità di analisi in situazioni specifiche; conoscere le regole generali che presiedono una struttura organizzata; certificare le abilità acquisite durante il corso; acquisire operatività e conoscenze specifiche; acquisire l’abitudine ad affrontare situazioni nuove; operare in team in una struttura organizzata; migliorare le proprie capacità di relazione; sapersi inserire in un contesto e riuscire a trovare un proprio spazio. A completamento del percorso formativo, la CSM metterà a disposizione il proprio staff per aiutare il corsista nella ricerca di occupazione e per individuare costantemente le aziende del settore alla ricerca di personale.

Destinatari: Diplomati e/o laureati

Requisiti di ammissione: Diploma di maturità - Conoscenza di base di almeno una lingua straniera

Frequenza: Dal lunedì al venerdì.

Orario: Ore 09.00 – 14.00.

Posti disponibili: 15*.

Titolo riconosciuto: Qualifica regionale**; Attestato HACCP; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

Sede corsi: Cagliari

Quota di partecipazione: € 2.600,00 esente I.V.A. – incluso materiale didattico e divisa da lavoro

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella)

Inizio corso: Al raggiungimento di numero 15 partecipanti.

*Al raggiungimento di numero 15 partecipanti.

**domanda di autorizzazione regionale presentata e protocollata in data 10/06/2016.

 

 

 

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con qualifica professionale legalmente riconosciuta Fri, 17 Jun 2016 08:51:51 +0000
ADDETTO SERVIZI BANCO BAR - BARMAN http://csmturismoeformazione.it/index.php/addetto-servizio-banco-bar http://csmturismoeformazione.it/index.php/addetto-servizio-banco-bar ADDETTO SERVIZI BANCO BAR - BARMAN

ADDETTO SERVIZI BANCO BAR - BARMAN


 

       

Iscrizione aperta 


Inizio previsto

al raggiungimento di 15 partecipanti

 

     
   
   

Titolo riconosciuto: Qualifica regionale*; Attestato HACCP; Certificazione FIB; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

*determinazione R.A.S. n. 12351/883 del 22/04/2016

  Dove: Cagliari.
 

Durata: 600 ore (315 in aula + 285 di stage presso caffè bar, wine bar, american bar, hotel e ristoranti convenzionati).

Quota di partecipazione: € 2.700 esente I.V.A., rateizzabile a tasso 0 - incluso materiale didattico e divisa da lavoro.

Frequenza: Dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 14.00.

Dettagli scheda completa

Denominazione corso: ADDETTO SERVIZI BANCO BAR – BARMAN

Descrizione: Il corso è rivolto a tutti coloro che sono interessati ad imparare una nuova professione ed a migliorare le proprie tecniche nel settore della ristorazione e in particolare per tutti i servizi afferenti l’area banco bar. Il corso consente di acquisire tutte le competenze necessarie per lavorare come barman/barlady presso caffè bar, wine bar, american bar, hotel e ristoranti; consente di imparare come si realizzano le preparazioni dalle più semplici alle più complesse di caffetteria, cocktail e long drink e come si presentano ai clienti, come si accoglie il cliente e lo si consiglia nella scelta. Il percorso formativo fornisce le conoscenze specifiche per apprendere le tecniche base di miscelazione e per valutare le proprie abilità e competenze. l moduli sono improntati sul costante dialogo tra teoria e pratica, per apprendere realizzando direttamente i cocktails in aula. Si affronteranno tutti gli aspetti dalla caffetteria, alla miscelazione avanzata, alla costruzione di cocktail più complessi, gli abbinamenti drink/food, etc.  Inoltre il modulo specifico di Flair American Bartender oltre a far conseguire le nozioni base di flair, permetterà di acquisire le competenze specifiche per la costituzione del banco da american bar, la bottigliera in american bar e le tecniche base flair. Infine il modulo di Fruit Carving permetterà l’apprendimento delle tecniche di intaglio di frutta e vegetali. Il corso è quindi ideale sia per chi desidera lavorare come barista, barman e bartender che per chi desidera aprire un bar in proprio. 

Obiettivi del corso: Il progetto formativo relativo alla figura professionale in oggetto mira alla formazione di tecnici nel settore della ristorazione e in particolare per tutti i servizi afferenti l’area banco bar, i quali, attraverso il perfezionamento delle conoscenze e delle abilità sviluppate per l’acquisizione del titolo di maturità, possano inserirsi in ambito operativo con una specializzazione rispondente alle richieste provenienti dal mondo produttivo in materia di formazione professionale. La scelta dell’indirizzo di specializzazione è stata basata su considerazioni di opportunità legate alle condizioni del territorio regionale e nazionale, alle aspettative degli operatori del settore e alla presenza di grandi potenzialità per lo sviluppo delle attività nel settore della ristorazione. L’impianto del corso presenta una struttura articolata in moduli didattici per l’approfondimento degli aspetti tecnico-metodologici, per lo sviluppo delle capacità organizzative e comunicative, per l’affermazione di un’impronta professionalizzante all’interno dell’area operativa, ed infine, per consentire lo sviluppo di competenze individuali di tipo decisionale. Fondamentale per l’impianto del corso è il periodo di stage in azienda, quale momento maggiormente qualificante del progetto, che consentirà agli allievi di partecipare ad esperienze formative diverse presso caffè bar, ai wine bar, agli american bar operanti nel territorio regionale e nazionale. Questo progetto consente, ai ragazzi in possesso di un diploma, una formazione mirata al raggiungimento di importanti obiettivi teorici/pratici e un’adeguata esperienza sul campo per lo svolgimento della mansione di barista, barman e bartender.

Obiettivo specifico del corso sarà quello di garantire:

  • CONOSCENZE GENERALI, relative alle diverse tipologie di bar, ai diversi modelli di organizzazione, agli aspetti fondamentali della gestione dell’attività del settore, alla organizzazione e prestazione del lavoro.
  • CONOSCENZE SPECIFICHE, Il percorso formativo fornisce le conoscenze specifiche per apprendere le tecniche base di miscelazione e per valutare le proprie abilità e competenze. l moduli sono improntati sul costante dialogo tra teoria e pratica, per apprendere realizzando direttamente i cocktails in aula. Si affronteranno tutti gli aspetti dalla caffetteria, alla miscelazione avanzata, alla costruzione di cocktail più complessi, gli abbinamenti drink/food, etc...
  • COMPETENZE linguistiche e comunicative anche in lingua straniera, competenze relazionale, operative e professionali. In particolare il BARMAN deve essere in grado di programmare e organizzare il lavoro in relazione alle diverse tipologie di clientela nonché di organizzare l’attività lavorativa, creando un clima di collaborazione e di armonia attraverso il coinvolgimento attivo di tutti gli operatori.
  • CAPACITA’ RELAZIONALI che implicano massima disponibilità nei rapporti interpersonali, per gestire al meglio sia i rapporti interni che quelli esterni, soprattutto con la potenziale clientela, per intervenire, in collaborazione con il Direttore generale alla definizione delle strategie di commercializzazione del prodotto.
  • CAPACITA’ DECISIONALI E DI CONTROLLO predisporre strategie di controllo, prendere giuste e ponderate decisioni, saper demandare i compiti, adottare le più consone tecniche e strategie di comunicazione.

Sbocchi occupazionali: il corso consente di acquisire tutte le competenze necessarie per lavorare come barman/barlady presso caffè bar, wine bar, american bar, hotel e ristoranti; consente di imparare come si realizzano le preparazioni dalle più semplici alle più complesse di caffetteria, cocktail e long drink e come si presentano ai clienti, come si accoglie il cliente e lo si consiglia nella scelta. Il corso è quindi ideale sia per chi desidera lavorare come barista, barman e bartender che per chi desidera aprire un bar in proprio. 

Programma del corso. Il corso si articolerà con l’alternanza dei seguenti moduli:              

  • Nozioni di HACCP: Cenni di microbiologia, microrganismi patogeni, tossinogeni, indicatori; Azione sui microrganismi della temperatura, dell’acqua, del pH; Brevi cenni sulle principali malattie trasmesse con gli alimenti; Le buone pratiche di lavorazione (GMP); Igiene delle strutture, delle attrezzature e della persona; Alimenti deperibili e non deperibili; Cenni di tecnologia alimentare (il freddo, il calore, la salatura, la stagionatura, gli additivi, le radiazioni, il confezionamento in atmosfera protettiva); Principi del sistema H.A.C.C.P.; L’individuazione e il monitoraggio dei punti critici di controllo; Compiti e responsabilità del personale addetto al monitoraggio; Procedure aziendali di autocontrollo; Procedure di pulizia e sanificazione (detergenti e disinfettanti); La prevenzione della contaminazione crociata; La separazione tra zona sporca e pulita; Esempi di analisi dei rischi nelle fasi di trasporto, conservazione, manipolazione, preparazione, e somministrazione dei principali alimenti utilizzati in ristorazione; Gestione delle non conformità; Cenni di normativa vigente (Legge 283/62e DPR 327/80 disciplina dell’igiene degli alimenti; Pacchetto Igiene; D.Lgs. 109/92 etichettatura; cenni di: Normativa verticale, Regolamenti UE, Delibere Regionali, Circolari ministeriali; Esempi pratici di etichettatura degli alimenti.
  • Lingua inglese: La comunicazione efficace verbale e scritta in ambito professionale; La costruzione di un vocabolario personale nella lingua inglese per sviluppare l’espansione e applicazione del lessico di uso comune e professionale appropriato nella relazione con i clienti e con i fornitori; Il linguaggio professionale.
  • Barman Base Primo Livello: La Figura del Barman: psicologia del barman, postura, il decalogo del perfetto barman. Gerarchia nel banco bar; Dosi di servizio dal cl. all’oncia, il corretto versaggio; L’importanza del servizio al bar; Fermentazione, Distillazione, studio sull’utilizzo dell’alambicco; Vodka, Gin, Tequila, Cachaca, Grappa: produzione e lavorazione; Diverse tipologie di utilizzo e di servizio; Cognac, Armagnac, Brandy: i distillati di vino; Rum, Whisky/ey, Distillati di Frutta; Vermuth, Vini liquorosi, Bitter; Liquori, Amari e Aperitivi in bottiglia, il loro utilizzo in miscelazione; servizio al bar. I Cocktail di tendenza: i Pestati, Il Mojito e le sue varianti più famose; Il vino: gli Champagne e Spumanti; I Cocktail champagne: gli Sparkling, l’importanza nella preparazione di un Bellini Perfetto, Il Rossini, il Cocktail Champagne; Analcolici alla frutta e verdura; Come confezionare un buon aperitivo/ cocktail alcolico o analcolico; Il Welcome, come far sentire il cliente un gradito ospite; Come comprendere la Clientela Internazionale; Preparazione del banco bar e allestimento di una postazione di Lavoro, efficiente ed efficace per svolgere un buon servizio; Strategie di vendita, marketing, posizionamento dei prodotti all’interno del Bar; Gestione delle risorse: il magazzino carico e scarico; Il food e beverage cost: quanto mi costa un produrre un cocktail? e fare un caffè? Il Menù Pricing e la Creazione di un Menù a regola d’arte.
  • Barman Base Secondo Livello: Le diverse tipologia di bar presenti sul mercato; I diversi stili di lavoro; La birra: produzione e tipologia; Le varie zone di provenienza; I bicchieri giusti, il servizio della birra nel mondo del bar; Il vino in ogni suo aspetto, botanica e viticoltura; Le uva, la fermentazione e l’imbottigliamento; Schede di degustazione, valutazione visiva e olfattiva; L’impiego del vino come aperitivo; Il servizio del vino; Whisky e Whiskey; Zone di provenienza; Gli elementi chiave: acqua, malto, torba e le botti; Il servizio del Whiskey, il suo impiego in miscelazione; La miscelazione vegetale e analcolica con frutta, gelati e confetture; Drink ipocalorici con verdure; Il servizio di sala: dal comis al Metrè; Come apparecchiare una tavola, i diversi tipi di servizio; Montare un buffet, i finger food, gli abbinamenti cibo vino; Come confezionare un buon aperitivo; Le proposte per ogni tipologia di bar; Cocktail: le varie categorie, dai Fizzes alla Sangria; L’uso del caffè in miscelazione; Drink con yogurt, gelato, energy drink e spezie; La psicologia del barman; Il comportamento corretto in ogni situazione, la comunicazione extra verbale; Tecniche di vendita, il marketing nel mondo del bar; Considerazioni ed esecuzione pratica circa le nuove tendenze del bere; Ripasso ricettario internazionale in tutte le sue varianti.
  • Caffetteria: Cenni di botanica e Geografia del caffè e del Tè; Approfondimenti sulle 5 M (miscela, macchina, mano dell'operatore, Macina dosatore, manutenzione); Dalla pianta all’espresso, la filiera del caffè in teoria e in pratica; La produzione dell’espresso perfetto. Prove tecniche di produzione con macchina espresso e macinadosatore professionali; La regolazione delle macine attraverso l’uso della ghiera; Studio delle diverse macchine e il loro utilizzo; Erogazione dell'espresso perfetto e Preparazione della crema di latte calda: il cappuccino e i derivati del caffè; Il servizio in caffetteria; esercitazioni continue al barco bar riguardanti la produzione di Caffè, Cappuccino, e derivati del caffè; L'espresso e il cappuccino perfetto. Tecniche di montatura del latte con esercitazioni continue; Decorazione con il latte, speed work; Decorazioni con il cioccolato (cioko art); Prodotto, prezzo, posizionamento, pubblicità; I principali prodotti della caffetteria nazionale: dal bicerin al mokaccino: il caffè Marocchino; Aprire un bar caffetteria creare la drink list e il coffee menù; Come vendere e comunicare al cliente; Tecniche di esposizione visiva e di vendita; Pratica e preparazione dei 3 Menu base della caffetteria: con l’ Espresso, con latte caldo , espresso ed Alcool in versione caldo e freddo, Ricette tradizionali e specialty coffees; Calcolo e controllo dei costi; Studio sulle 15 colazioni Internazionali.
  • Flair American Bartender: Cosa di intende per flair; Perché il flair; Contatto con il cliente; Sistema di dosaggio in once (free pouring); Tecniche di verseggio (V pour, ordinaria, jouce pour, soda gun pour...); Test giornalieri di apprendimento (free pouring test di primo livello); Tecnica di preparazione di più cocktails contemporaneamente; Organizzazione ed allestimento del banco bar; Conoscenza delle attrezzature del bartender; Set up reale della postazione di lavoro (working area); Organizzazione, rapidità, pulizia: che è il bartender; Codice internazionale colori storen pour; Metal pour; Plastic pour; Utilizzo del ghiaccio e simulazione cocktails flair; Tescine base flair: movimenti acrobatici base, l’importanza del polso; Tecniche di show flair: Boston/bottiglia/bicchiere; Flair da lavoro: costruzione routine working flair; Metodi di interazione con il cliente ed intrattenimento; Ricettario cocktails: tipologie, tecniche di preparazione.
  • Fruit Carving - L’arte Dell’intaglio Basic Plus: Corretto utilizzo dello stiletto; Scelta della frutta e verdura da utilizzare; Conservazione delle opere realizzate e corretto impiego; Tecnica della rosa intagliata (profondità, incisione e pulitura); Tecnica della foglia tonda; Tecnica della foglia a punta; Tecnica della foglia a esse; Tecnica della foglia a doppia esse; Tecnica per la creazione di un bouquet di rose.

 

Durata600 ore, di cui 315 di formazione in aula + 285 di parte pratica presso caffè bar, wine bar, american bar, hotel e ristoranti convenzionati. 

Piano didattico.

Modulo       Titolo modulo                      Ore totali        
1 NOZIONI HACCP 20
2 LINGUA INGLESE 40
3 BARMAN BASE PRIMO LIVELLO 60
4 BARMAN BASE SECONDO LIVELLO 60
5 CAFFETTERIA 50
6 FLAIR AMERICAN BARTENDER 60
7 FRUIT CARVING - L’ARTE DELL’INTAGLIO BASIC PLUS         25
8 STAGE 285
   
600 ore


Stage
:
Durante il percorso formativo sono previste 285 ore di parte pratica da svolgersi presso caffè bar, wine bar, american bar, hotel e ristoranti convenzionati. All’interno di questo stage i corsisti saranno occupati a  verificare, integrare ed ampliare le conoscenze apprese durante il corso in un diverso ambito operativo, apprendere nuovi modi di produrre, progettare controllare; percepire la sistematicità di un processo; acquisire know-how tecnologici; acquisire capacità di analisi in situazioni specifiche; conoscere le regole generali che presiedono una struttura organizzata; certificare le abilità acquisite durante il corso; acquisire operatività e conoscenze specifiche; acquisire l’abitudine ad affrontare situazioni nuove; operare in team in una struttura organizzata; migliorare le proprie capacità di relazione; sapersi inserire in un contesto e riuscire a trovare un proprio spazio. A completamento del percorso formativo, la CSM metterà a disposizione il proprio staff per aiutare il corsista nella ricerca di occupazione e per individuare costantemente le aziende del settore alla ricerca di personale.

Metodo formativo: Teorico-Pratico. Per rispondere ai diversi stili di apprendimento utilizzeremo una gamma molto ampia di metodologie didattiche. In primis la classica metodologia della lezione frontale in modo da poter trasmettere concetti, informazioni e schemi interpretativi. Le lezioni frontali in aula verranno impiegate per l’acquisizione delle conoscenze teoriche mediante uno stile di apprendimento basato su modelli, così da poter coinvolgere i partecipanti che risultano sprovvisti di elementi conoscitivi rispetto al contenuto trattato.  Altro aspetto per noi importante sarà il Learning by doing: apprendimento attraverso il fare, l’operare, le azioni; simulazioni in cui il corsista persegue un obiettivo professionale concreto mettendo in gioco le conoscenze acquisite. A queste più comuni stili di apprendimento, affiancheremo altre importanti metodologie quali: Apprendimento cooperativo: gli studenti apprendono in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso. Role playing: gioco di ruolo in cui gli allievi devono immedesimarsi in ruoli diversi e ipotizzare soluzioni. Finalizzato a potenziare la creatività individuale. Problem solving: consente di analizzare, affrontare e cercare di risolvere positivamente situazioni problematiche con l’obiettivo di trovare la soluzione e rendere disponibile una descrizione dettagliata del problema e del metodo per risolverlo. Studi di caso: metodologia che consiste nella presentazione ai partecipanti al corso di una situazione concreta che richiede una analisi delle richieste, degli elementi rilevanti o la presa delle decisioni più idonee e coerenti con la situazione. Esercitazioni individuali: metodologia finalizzata a rinforzare e stabilizzare le nozioni trasmesse durante la lezione con lo scopo di addestrare ad applicare le nozioni teoriche alla realtà concreta risolvendo problemi e trovando soluzioni efficaci.  Sono previste anche visite presso caffè bar, wine bar, american bar operanti nel territorio regionale.

Docenti: In esclusiva per CSM TURISMO E FORMAZIONE, in aula gli allievi verranno affiancati dai docenti qualificati della Federazione Italiana Barman: veri professionisti del settore!

Destinatari: Diplomati e/o laureati.

Requisiti di ammissione: Diploma di maturità.

Frequenza: Dal lunedì al venerdì.

Orario: Ore 09.00 – 14.00.

Posti disponibili: 15*.

Titolo riconosciuto: Qualifica regionale**; Attestato HACCP; Certificazione FIB; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

Sede corsi: Cagliari.

Quota di partecipazione: € 2.700 esente I.V.A. - materiale didattico incluso (Testo ufficiale Federazione Italiana Barman). Inoltre ai partecipanti verrà rilasciato: Divisa da lavoro - Tesseramento FIB, spilla associativa FIB, l’indispensabile Flair Bottle Bianca da 70 cl unitamente al Mixing Tin Bilanciato Acciaio ed infine l’originale stiletto thailandese.

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella).

Inizio corso: Al raggiungimento di numero 15 partecipanti.

*Al raggiungimento di numero 15 partecipanti.

**determinazione R.A.S. n. 12351/883 del 22/04/2016

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con qualifica professionale legalmente riconosciuta Tue, 22 Mar 2016 10:28:53 +0000
Direttore tecnico agenzia viaggi http://csmturismoeformazione.it/index.php/per-tecnico-agenzia-viaggi-stage http://csmturismoeformazione.it/index.php/per-tecnico-agenzia-viaggi-stage Direttore tecnico agenzia viaggi

DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA VIAGGI


 

 

Iscrizione aperta


CAGLIARI: 

Inizio previsto 

al raggiungimento di 15 partecipanti

   
 

Titolo rilasciato: Attestato GDS  Amadeus; Attestato CSM; Certificazione di parte pratica rilasciata dal rappresentante legale dell'agenzia di viaggio ospitante, che attesta la frequentazione della struttura operativa e la pratica dell'attività di direzione tecnica per sei mesi in affiancamento al rappresentante legale o al direttore dell'agenzia. 

  Dove: Cagliari.
 

Durata: corso abbinato a "Operatore di  Agenzia Viaggi e Turismo" della durata di 600  ore (360 in aula + 240 di parte pratica in agenzia) +  modulo specifico per direttore tecnico di 20 ore + tirocinio curriculare di 6 mesi

Quota di partecipazione: 3.600,00 € esente I.V.A. - incluso di materiale didattico e divisa da lavoro

Frequenza: dal Lunedì al Venerdì. Lunedì/Mercoledì/Giovedì e Venerdì dalle 14.30 alle 19.30 - Martedì dalle 9.00 alle 14.00

Dettagli scheda completa


 

 

 

 

Descrizione: Il direttore tecnico d'agenzia di viaggio è il soggetto responsabile della conduzione aziendale e svolge mansioni di natura tecnico-specialistica, concernente la produzione, l'organizzazione o l’intermediazione di viaggi e di altri prodotti turistici. I compiti da lui svolti sono strettamente connessi alla struttura organizzativa assunta dall'impresa. Deve essere capace di gestire ogni tipo di attività agenziale o, almeno, essere in grado di comprenderne i punti essenziali, compreso il possesso dei principi delle procedure contabili aziendali. Deve, inoltre, saper creare, generare e promuovere la vendita del complesso dei servizi agenziali. Valuta la funzionalità alle esigenze dell’agenzia dei mezzi informativi interni e dei sistemi telematici per la prenotazione, emissione, rendicontazione dei diversi prodotti trattati (biglietteria aerea e ferroviaria, pacchetti di viaggi su catalogo, ecc.) e supervisiona il loro utilizzo. Predispone gli organigrammi e le mansioni del personale, cura le relazioni interne all'azienda e determina le linee generali per la gestione delle risorse umane, particolarmente importante nell'industria dei viaggi; quest'ultima risulta infatti caratterizzata dall'intangibilità dei prodotti offerti e dallo stretto rapporto di  fiducia fra gli addetti alla produzione e/o distribuzione dei prodotti ed i clienti finali, nel fondamentale intento di creare il clima  psicologico idoneo ad assicurare comunicazioni esterne professionalmente corrette da parte degli addetti e quelle mansioni (front office,  prenotazioni, visite promozionali, ecc.) che sono a più diretto contatto con i potenziali fruitori dei servizi offerti.

Obiettivi del corso: Offrire una formazione specifica nel settore delle agenzie di viaggio e tour operator (settore booking ed operativo). In particolare, verranno illustrati e analizzati tutti gli aspetti operativi che caratterizzano il ruolo del direttore tecnico in modo da consentire l'acquisizione di competenze immediatamente spendibili sul mercato del lavoro.

Sbocchi occupazionali: Il percorso è strutturato per fornire ai partecipanti un’ampia competenza tecnico professionale spendibile nelle aree tecniche, logistiche e di Front Office di Agenzie di Viaggio, Compagnie Aeree, Tour Operator, network, olta, associazioni, enti di promozione turistica, compagnie di navigazione.

Programma del corso. Il corso si articolerà con l’alternanza dei seguenti moduli:

-Geografia del turismo: definizioni di Turismo secondo WTO e UE; definizioni di Turista (visitatore ed escursionista) secondo WTO; elementi per l'affermazione e lo sviluppo del turismo; definizione area Schengen  cenni classificazioni dei turisti/turismo; aggregati principali per l'analisi dei flussi (arrivi/presenze/permanenza media; la risorsa turistica e la sua definizione; concetto di spazio (assoluto e relativo), spazio geografico e relazioni, territorio e infrastrutture; concetto di regione geografica e destinazione turistica; cenni sulle forme spaziali dello sviluppo turistico e modelli di evoluzione delle aree turistiche (Butler e Plog); capacità di carico di una destinazione e interazioni tra popolazione turistica e residente; conoscenza e utilizzo di siti quali "Viaggiare sicuri", "Lonelyplanet", "Polizia di stato", “Unesco” ecc.; consultazione strumenti statistici che permettono di avere informazioni sull'andamento del fenomeno nelle destinazioni utilizzando tavole ISTAT; classificazione clima; creazione schede paese (Nazione, Capitale, Moneta, Clima, Infrastrutture, Situazione sanitaria, Documenti, Fuso orario, Lingue e religione, Risorse).

-Legislazione turistica: fonti e norme; diritto internazionale; diritto comunitario; diritto nazionale; diritto regionale; pubblica Amministrazione e turismo; riassunto e verifica apprendimento; l’imprenditore e l’impresa turistica; le strutture ricettive; le agenzia di viaggi; le professioni turistiche; il contratto; il fondo di garanzia; privacy; overbooking; IVA.

-Tecniche di comunicazione: concetto di vendita/venditore; vendita positiva; classificazione clienti; tecniche di vendita; pianificazione vendita; comunicazione nella vendita; tecniche persuasive; analisi del cliente; analisi dei bisogni; criteri e valori; programmazione neuro linguistica (PNL); pragmatica della comunicazione; i 5 assiomi della comunicazione; tecnologia A.B.S.; truismi; comportamenti verbali dei clienti; tecnica Rewind; comunicazione verbale e non verbale; strategie per eliminare le obiezioni; classificazione leve; analisi dell’atteggiamento del cliente; comunicazione telefonica.

-Tecnica turistica: terminologia tecnica; biglietteria aerea e navale; sistema di prenotazione GDS Amadeus; mercato e industria del turismo; prodotto turistico; analisi clientela e scelta fornitori; preparazione documenti di viaggio (visti, Esta; Visa support; ecc.); comunicazione efficace e tecniche di vendita; creazione pacchetti turistici; gestione gruppi; gestione viaggi di nozze, per famiglie, religiosi, scolastici; organizzazione crociere; utilizzo tour operator; esercitazioni pratiche di prenotazioni servizi e pacchetti turistici.

-Formazione GDS Amadeus: formazione specifica mediante piattaforma Amadeus in versione training con esperto del settore; codifica e decodifica di città, aeroporti, compagnie aeree e modelli di aeromobili; disponibilità aerea e relativi comandi; informazione volo; codici di accordo di vettore; status code; creazione del PNR; PNR con più passeggeri, con child e infant; vendita di voli in coincidenza, liste d'attesa, segmenti open, surface; comandi di richiamo del PNR; modifiche del PNR, segmenti, campo nomi e classi di prenotazioni; elementi facoltativi del PNR, OSI, SSR; inserimento del numero del biglietto; remarks; frequent traveller; tariffe, fonti delle tariffe; input tariffari e relative opzioni; lettura regola tariffaria; quotazione itinerario e relative opzioni; tariffe scontate; tariffe negoziate; la gestione delle code; prenotazioni auto, hotel, servizi turistici resa turistica.

-Contabilità d’agenzia: elementi di contabilità; fattura ordinaria; fattura 74 ter; autofattura; iva al 10% o al 22%; gestione cassa; pagamenti; gestione commissioni.

-Web marketing: visibilità e reputazione nel turismo nel 2014; il web 2.0: la coda lunga e gli User Generated Content; l'importanza dei contenuti (Persuasive); copywriting: scrivere per il web; content is the king; Social Media Marketing: errori da non commettere; Facebook e Twitter per il Business, ma anche Linkedin, Google Plus, Foursquare, Instagram e Pinterest; la SEO; perché Google va nel marketing mix; fattori On-Site e Off-Site: (ottimizzazione per i Motori di Ricerca, aspetti tecnici, strategie di link building); SEM: gli annunci a pagamento; Web Analysis; il monitoraggio dei risultati e le metriche del web marketing; strumenti per l’analisi dei competitors; E-mail marketing; creare una newsletter di successo; Case Studies in ambito turistico: i migliori esempi di uso dei Social Media nel turismo, in Italia (best practices a cui ispirarsi).

Alle esercitazioni e simulazioni reali dell’ambiente lavorativo dell’agenzia di viaggio, verranno dedicate il 70% delle ore totali! Si effettueranno anche visite nelle più importanti ed affermate agenzie viaggi cagliaritane. 

Metodo formativo: Tecnico-Pratico! Il corso viene svolto interamente in aula informatica dove ogni partecipante avrà a disposizione il proprio computer, configurato col software Amadeus, e dei manuali specifici di settore per mettere immediatamente in pratica le informazioni impartite dal docente. I partecipanti potranno così approfondire e assimilare meglio i concetti basilari della materia attraverso lo svolgimento di esercizi e la simulazione di vendita di pacchetti turistici e biglietteria aerea e navale.

Parte pratica: Al termine del percorso formativo sono previsti sei mesi di parte pratica da svolgersi presso Agenzie di Viaggio o Tour Operator.

Destinatari: Il corso è rivolto unicamente a coloro che sono in possesso di laurea triennale in scienze giuridiche, economiche, politiche o turistiche.

Requisiti di ammissione: Per la partecipazione al corso è richiesta: conoscenza base della lingua Inglese, conoscenza base del PC e Internet, forte motivazione.

Quota di partecipazione: 3.600,00 € esente I.V.A. - incluso di materiale didattico e divisa da lavoro

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella).

Durata: corso abbinato a "Operatore di  Agenzia Viaggi e Turismo" della durata di 600  ore (360 in aula + 240 di parte pratica in agenzia) +  modulo specifico per direttore tecnico di 20 ore + tirocinio curriculare di 6 mesi

Frequenza: dal Lunedì al Venerdì. Lunedì/Mercoledì/Giovedì e Venerdì dalle 14.30 alle 19.30 - Martedì dalle 9.00 alle 14.00. Parte pratica tutti i giorni per 6 mesi.

Dove: Cagliari.

Titolo rilasciato: Attestato GDS Amadeus; Attestato CSM; Certificazione di parte pratica rilasciata dal rappresentante legale dell'agenzia di viaggio ospitante che attesta la frequentazione della struttura operativa e la pratica dell'attività di direzione tecnica per sei mesi in affiancamento al rappresentante legale o al direttore dell'agenzia.

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con attestato e certificazione software Fri, 01 May 2015 22:59:14 +0000
Accompagnatore turistico http://csmturismoeformazione.it/index.php/accompagnatore-turistico http://csmturismoeformazione.it/index.php/accompagnatore-turistico Accompagnatore turistico

ACCOMPAGNATORE TURISTICO


 

 

Iscrizione aperta


CAGLIARI:

Inizio previsto

al raggiungimento di 15 partecipanti

   
  Titolo rilasciato: Attestato specialistico CSM formazione.
  Dove: Cagliari.
 

Durata: 300 ore (135 in aula + 165 di parte pratica).

Quota di partecipazione: € 1.200 esente I.V.A. - incluso materiale didattico e divisa da lavoro. 

Frequenza: Mar/Gio/Sab dalle 09.00 alle 12.00.

Dettagli scheda completa


 

Obiettivi del corso: Il corso mira a formare una figura professionale in grado di gestire gruppi di turisti italiani o stranieri nell’ambito di un programma di viaggio prestabilito, fornire un’assistenza qualificata nelle località dove operano i Tour operator, analizzare ed affrontare le problematiche che presenta una stagione turistica.

Sbocchi occupazionali: Il percorso è strutturato per fornire ai partecipanti una competenza specifica tecnico professionale spendibile con tour operator nazionali ed internazionali, associazioni turistiche nazionali ed internazionali, agenzie di viaggi, enti pubblici del sistema culturale ed ambientale, compagnie di navigazione (tour escort).

Programma del corso: L’industria del Turismo ∙ Le imprese turistiche ∙ La normativa italiana ed europea in materia di turismo ∙ Norme sulle professioni turistiche ∙ La figura dell’accompagnatore turistico, definizione, aree di attività, percorsi professionalizzanti (patentino internazionale), sbocchi occupazionali ∙ Principali aree ed itinerari turistici-prodotto turistico ∙ Biglietteria, trasporti, norme doganali ∙ Documenti di viaggio ∙ Inglese tecnico con riferimento al settore turistico ∙ Organizzazione delle fasi di accompagnamento ∙ Documentazione e pratiche ∙ Organizzazione e preparazione dell’itinerario ∙ Rapporti e coordinamento con il committente (tour operator e agenzie di viaggio) ∙ Gestione operativa del tour ∙ Tecniche per la gestione del gruppo ∙ Tecniche di reporting e valutazione ∙ Assistenza nella località turistica ∙ Site inspection in aeroporto ∙ Simulazioni in esterna - principi di comunicazione ∙ Tecniche di comunicazione efficace ∙ Tecniche di comunicazione rivolte alla gestione dei gruppi ∙ Comunicazione interculturale.

Metodo formativo: Tecnico-Pratico. La metodologia didattica è interattiva e consente l’apprendimento delle competenze in modo diretto e coinvolgente. I docenti sono esperti del settore ed operano attivamente in Italia e all’estero. Sono previste attività in campo per esercitare le reali attività dell’accompagnatore turistico.

Destinatari: Diplomati e/o laureati.

Requisiti di ammissione: Diploma di maturità – Conoscenza intermedia della lingua inglese.

Durata: 300 ore (135 in aula + 165 di parte pratica).

Quota di partecipazione: 1.200,00 € esente I.V.A. incluso materiale didattico e divisa da lavoro

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella)

Frequenza: Mar/Gio/Sab dalle 09.00 alle 12.00.

Dove: Cagliari.

Titolo rilasciato: Attestato specialistico CSM formazione.

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con attestato e certificazione software Fri, 01 May 2015 20:31:22 +0000
RECEPTIONIST MANAGER http://csmturismoeformazione.it/index.php/receptionistmanager http://csmturismoeformazione.it/index.php/receptionistmanager RECEPTIONIST MANAGER

RECEPTIONIST MANAGER


 

 

Iscrizione aperta 


 CAGLIARI:  Ottobre

al raggiungimento di 15 partecipanti

 

PULA: al raggiungimento di  15 partecipanti 

     
   
 

Titolo riconosciuto: Qualifica regionale*; Certificazione internazionale Nuconga Evols; Attestato di partecipazione CSM TURISMO E FORMAZIONE; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

*Determinazione N.440 Prot. N. 5390 del 16/02/2017

 

  Dove: Cagliari e Pula.
 

Durata: 620 ore 

Quota di partecipazione: € 2.800,00 esente I.V.A. - incluso materiale didattico e divisa da lavoro

Frequenza: dal Lunedì al Venerdì.

Dettagli scheda completa


 

Descrizione: Corso di formazione rivolto a quanti intendano inserirsi nel reparto ricevimento di una struttura ricettiva.

Obiettivi del corso: Offrire una formazione specifica nel settore ricettivo. Si porrà particolare attenzione all'analisi di tutti gli aspetti operativi che caratterizzano la professione, sia in relazione al rapporto con la clientela che agli aspetti legati alla gestione del back-office.

Sbocchi occupazionali: Il percorso è strutturato per fornire ai partecipanti una competenza specifica tecnico professionale spendibile nelle aree di front office di Hotels, siano essi indipendenti o facenti parte delle grandi catene.

Programma del corso: Il corso si articolerà con l’alternanza dei seguenti moduli:        

 

-Primo soccorso: Gli interventi di primo soccorso nelle situazioni di emergenza; Tecniche di primo soccorso (in caso di traumi, malori); Standard “Basic Life Support” (BLS); Il sistema regionale di soccorso organizzato, compreso l’elisoccorso.

 

-Antincendio (Rischio medio): Le misure e le procedure previste per prevenire i rischi d’incendio; L'incendio e la prevenzione incendi; La protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio; Rapporti con i vigili del fuoco; Attrezzature ed impianti di estinzione, sistemi di allarme, segnaletica di sicurezza e illuminazione di emergenza. 

 

-Lingua inglese professionale: Comunicazione in lingua inglese; La comunicazione efficace verbale e scritta in ambito professionale; La costruzione di un vocabolario personale nella lingua inglese per sviluppare l’espansione e applicazione del lessico di uso comune e professionale appropriato nella relazione con i clienti e con i fornitori; Il linguaggio professionale.

 

-Informatica avanzata, gestione delle prenotazioni (Software Nuconga Evols): L’utilizzo delle tecniche informatiche, del software Nuconga Evols, la gestione delle prenotazioni secondo le procedure corrette; Installazione, configurazione ed utilizzo avanzato dei programmi applicativi di uso corrente, per gestire e produrre flussi di dati e informativi condivisi nelle diverse funzioni aziendali; Impiego dei principali programmi applicativi di uso corrente, per elaborare dati e informazioni in modo appropriato e condiviso per le diverse funzioni aziendali; La rete internet e il web, per programmare e gestire canali diversificati di comunicazione esterna e di ricerca documentale; Software specifico per la gestione delle prenotazioni e dei soggiorni (disponbilità alloggi, gestione allotment, indici dei consumi, schede clienti ecc.); Software di office automation e di gestione della documentazione connessa al check-in ed al check-out; Utilizzo dei software.

Nello specifico verrà insegnato tale programma dettagliato: Inserimento prenotazioni singole; Inserimento prenotazioni multiple (gruppi); Inserimento e gestione delle tariffe; Cancellazione delle prenotazioni; Recupero delle prenotazioni cancellate e funzione `Add On` delle prenotazioni passate; Check in delle camere; Check out delle camere; Gestione dei conti gruppo attraverso la creazione dei conti POSTING MASTER; Creazione e gestione del CONTO CESTINO (VOID); Creazione e gestione dei CONTI NUCONGA; Creazione e gestione delle fatture attraverso la ROUTING WINDOW e ROUTING ROOM; Gestione delle stesse; Cos'è il FIXED CHARGES e il suo utilizzo; Funzione ROOM MOVE e suo utilizzo; Funzione TRANSFER TRANSECTION e suo utilizzo attraverso le applicazioni presenti nel programma; Wake up call singola Camera e gestione della stessa; Wake up call gruppi e gestione degli stessi; Cancel pago correzione modalità pagamento errata; Delete transaction - errato addebito; Adjustement - correzione e cancellazione prestazioni ed addebiti errati; Reinstate conti; Funzione VOID FOLIO e suoi utilizzi; Report stampe; Funzioni Housekeeping; Funzioni Maintenance; Operazioni chiusura e controllo cassa al cambio turno - SHIFT CLOSE; Night audit e stampe relative a tale turno; Utilizzo del Log Book e indirizzo dello stesso ai vari reparti; Inserimento dei dati anagrafici e utilizzo della funzione ATTACHMENT per inserimento dati di più persone; Funzione Alert e suo utilizzo; Ricerca dati clienti attraverso la funzione IN HOUSE GUEST; Ricerca dati attraverso funzione UPDATE RESERVATION; Inserimento password e funzione CHANGE PASSWORD; Addebito prestazioni extra; Funzione FIXED RATE sulle prenotazioni.

 

-Normativa settore turistico-alberghiero: La gestione del servizio turistico-ricettivo secondo la normativa di settore; Normativa di riferimento del settore turistico-alberghiero; Contratti di lavoro del settore turistico-alberghiero.

 

-Normativa sulla privacy: Operare professionalmente nel rispetto delle normative sulla Privacy a tutela della riservatezza dei dati sensibili dei clienti; La normativa in materia; Gli obblighi connessi al ruolo e all’ambiente in cui si opera; I dati sensibili e le notizie tutelate; Obblighi e metodi operativi.

 

-Organizzazione del servizio turistico-alberghiero: Il ruolo del Receptionist Manager, Compiti e Mansioni, Il Front Office e il raccordo con i diversi settori, Revenue Management. Organizzazione e servizi disponibili nella struttura ricettiva; I compiti del Receptionist Manager, la fase di programmazione (budget ecc), gli obiettivi qualitativi, gli obiettivi economici, il contenimento e/o la riduzione dei costi, la ricerca di nuove tecnologie, l’aumento delle vendite, ricerca di nuovi mercati, la politica dei prezzi, i costi e i ricavi del settore, come calcolare il prezzo di una camera, come calcolare il fabbisogno delle cameriere ai piani, determinazione del Break-Even Point, l’housekeeping, il rapporto con gli altri reparti dell’hotel; La prenotazione, il check-in, il live-in, il check-out, la fase post check-out, il calcolo della commissione, come stilare un contratto tra hotel e ADV, il voucher, i rapporti con le banche, i rapporti interni, saper applicare le leggi in materia di prenotazione, check –in, live –in, check-out, il linguaggio tecnico, la clientela di gruppo, gestione dei sospesi, la chiusura di cassa, la fase di controllo, il budget; Standard qualitativo aziendale e soluzioni e margini di miglioramento; Elementi di analisi del lavoro per analizzare i processi lavorativi del reparto ricevimento ed individuare soluzioni e margini di miglioramento dell'efficienza dei servizi erogati; Procedure operative e formule standard per la definizione di intese con tour operator e agenzie di viaggio per supportare la direzione/proprietà nella stipula di accordi; Introduzione al revenue, Revpar e Costpar, Coefficiente Revenue, Costo marginale camera e teriffa, Conoscere il mercato, Fair share e Market share, Fair revpar e Market Revpar; Tour operator ed agenzie di viaggio estere o nazionali che operano sui target di clienti e sui territori di interesse della struttura ricettiva per attivare nuovi contatti finalizzati alla promozione delle offerte della struttura.

 

-Gestione delle prenotazioni: La gestione delle prenotazioni secondo le procedure corrette; Software specifici per la gestione delle prenotazioni e dei soggiorni (disponbilità alloggi, gestione allotment, indici dei consumi, schede clienti ecc.); Software di office automation e di gestione della documentazione connessa al check-in ed al check-out.

 

-Gestione del cliente: La gestione del cliente nella sua permanenza nella struttura ricettiva, con l’obiettivo della sua soddisfazione; Tecniche e strumenti per la rilevazione della customer satisfaction; Caratteristiche della clientela della struttura ricettiva per verificare l'adeguatezza del servizio erogato dagli addetti al ricevimento e gli eventuali margini per l'ulteriore personalizzazione dello stesso; Tecniche di gestione dei reclami per risolvere le segnalazioni di disservizio ricevute dai clienti; Principi e tecniche di customer care per gestire la relazione con il cliente nell'ottica della fidelizzazione e della maggiore personalizzazione del servizio.

 

-Tecniche di marketing e promozione della struttura alberghiera:La promozione dei servizi della struttura turistico-alberghiero attraverso i diversi canali di marketing ed e-marketing; Dinamiche e situazione del flusso delle prenotazioni per attivare azioni promozionali finalizzate ad aumentare il livello di impiego della struttura, soprattutto in periodi di calo della domanda; Software di office automation e di comunicazione elettronica, telematica ed on line per la gestione delle attività di e-marketing ed e-commerce; Procedure operative e formule standard per la definizione di intese con tour operator e agenzie di viaggio per supportare la direzione/proprietà nella stipula di accordi; Tour operator ed agenzie di viaggio estere o nazionali che operano sui target di clienti e sui territori di interesse della struttura ricettiva per attivare nuovi contatti finalizzati alla promozione delle offerte della struttura; Caratteristiche dei principali canali per la realizzazione di azioni di e-marketing ed ecommerce; Principali fonti di informazione formali ed informali, al fine di tenersi aggiornati su eventi, manifestazioni, fiere, ecc., nell'ambito delle quali promuovere l'offerta della struttura; Principali tecniche di marketing ed e-marketing con particolare riferimento al marketing dei servizi ricettivi; Visibilità e reputazione nel turismo nel 2015; Il web 2.0: la coda lunga e gli User Generated Content; L'importanza dei contenuti; (Persuasive) Copywriting: scrivere per il web - Content is the king; Social Media Marketing: errori da non commettere; Facebook e Twitter per il Business ma anche Linkedin, Google Plus, Foursquare, Instagram e Pinterest; I blog; Aprire un blog di successo, la piattaforma, il piano editoriale, i blog tour, l'influenza della blogosfera; La SEO - Perché Google va nel marketing mix; Fattori On-Site e Off-Site: (ottimizzazione per i Motori di Ricerca, aspetti tecnici, strategie di link building); SEM: Gli annunci a pagamento; Web Analysis; Il monitoraggio dei risultati e le metriche del web marketing. Strumenti per l’analisi dei competitors; E-mail marketing; Creare una newsletter di successo; Come creare un piano redazionale che integri sito, blog e social media; Case Studies in ambito turistico: i migliori esempi di uso dei Social Media nel turismo, in Italia (best practices a cui ispirarsi); Introduzione al revenue, Revpar e Costpar, Coefficiente Revenue, Costo marginale camera e tariffa, Conoscere il mercato, Fair share e Market share, Fair revpar e Market Revpar.

 

-Tecniche di gestione del personale: La gestione del personale addetto al ricevimento secondo l’organizzazione della struttura turistico-ricettiva; Contratto nazionale di lavoro ed eventuali accordi integrativi provinciali o aziendali per predisporre le turnazioni necessarie al mantenimento del servizio ad ogni turno, nel rispetto dei livelli di inquadramento e delle altre condizioni contrattuali; Tecniche di gestione del personale per stabilire relazioni corrette e collaborative con gli addetti; Tecniche per l'individuazione e l'analisi del fabbisogno di formazione/aggiornamento per fornire alla direzione/proprietà le informazioni necessarie all'attivazione di programmi formativi; Elementi di analisi del lavoro per analizzare i processi lavorativi del reparto ricevimento ed individuare soluzioni e margini di miglioramento dell'efficienza dei servizi erogati.

 

-Stage: La contestualizzazione delle mansioni del Tecnico delle attività di gestione del cliente, promozione della struttura ricettiva e gestione del personale preposto al ricevimento; Le caratteristiche proprie del settore e delle imprese che vi operano; Le diverse tipologie e le caratteristiche dei diversi interventi in contesti diversi e con diversi target di utenti; L’attività di gestione del cliente, promozione della struttura ricettiva e gestione del personale preposto al ricevimento, in un contesto dato; Il monitoraggio delle procedure e il reporting sulle mancate conformità e le azioni correttive da adottare.

 

Durata: 620 ore 

Metodo formativo: Teorico-Pratico. Il corso viene svolto interamente in aula informatica dove ogni partecipante avrà a disposizione il proprio computer, configurato col software Nuconga Evols, e dei manuali specifici di settore per mettere immediatamente in pratica le informazioni impartite dal docente. I partecipanti potranno approfondire e assimilare meglio i concetti basilari della materia attraverso lo svolgimento di esercizi e la simulazione del reale ambiente lavorativo dell’hotel.

Stage: Durante il percorso formativo sono previsti due mesi di parte pratica da svolgersi presso un Hotel convenzionato. A completamento del percorso formativo, la CSM metterà a disposizione il proprio staff per aiutare il corsista nella ricerca di occupazione e per individuare costantemente le aziende del settore alla ricerca di personale.

Destinatari: Diplomati e/o laureati.

Requisiti di ammissione: Diploma di maturità – Buona conoscenza di almeno una lingua straniera

Frequenza: Dal lunedì al venerdì.

Orario: Lunedì/Mercoledì/Giovedì e Venerdì dalle 9.00 alle 14.00 - Martedì dalle 14.30 alle 19.30

Posti disponibili: 15*.

Titolo riconosciuto: Qualifica regionale**; Certificazione internazionale Nuconga Evols; Attestato di partecipazione CSM TURISMO E FORMAZIONE; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

Sede corsi: Cagliari e Pula.

Quota di partecipazione: € 2.800,00 esente I.V.A. - incluso materiale didattico e divisa da lavoro

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella)

Inizio corso: Al raggiungimento di numero 15 partecipanti.

Docenti: Esperti e professionisti di settore.

 

*Al raggiungimento di numero 15 partecipanti

**Determinazione N.440 Prot. N. 5390 del 16/02/2017

 

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con qualifica professionale legalmente riconosciuta Fri, 01 May 2015 20:31:05 +0000
Agente di viaggi http://csmturismoeformazione.it/index.php/agente http://csmturismoeformazione.it/index.php/agente Agente di viaggi

OPERATORE DI AGENZIA VIAGGI E TURISMO


 

 

Iscrizione aperta


CAGLIARI: 

Inizio Previsto il 30 Gennaio,

al raggiungimento di 15 partecipanti

 

   
 

Titolo rilasciato: Qualifica regionale*; Certificazione internazionale GDS Amadeus; Attestato di partecipazione CSM TURISMO E FORMAZIONE; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

*Determinazione R.A.S. n° 904/24 pervenuta in data 13.01.2016

 

Dove: Cagliari e Pula

 

Durata:  600 ore (360 in aula + 240 di parte pratica in agenzia).

Quota partecipazione: € 2.500,00 esente I.V.A. - incluso materiale didattico e divisa da lavoro

Frequenza: dal Lunedì al Venerdì. Lunedì/Mercoledì/Giovedì e Venerdì dalle 14.30 alle 19.30 - Martedì dalle 9.00 alle 14.00

Dettagli scheda completa


 

 

 

Denominazione corso:  Operatore di agenzia di viaggi e turismo 

Descrizione: L'Agente di Viaggio rappresenta una delle figure professionali centrali all'interno del settore del Turismo, in quanto media il rapporto commerciale tra il mercato della domanda e quello dell'offerta. Sono molti coloro che dopo aver acquisito una importante esperienza in questa specifica funzione, oggi, rivestono ruoli manageriali all'interno delle Compagnie Aeree e Tour Operator. 

Obiettivi del corso: Offrire una formazione specifica nel settore delle agenzie di viaggio e tour operator (settore booking ed operativo). In particolare, verranno illustrati e analizzati tutti gli aspetti operativi che caratterizzano il ruolo dell’agente di viaggio in modo da consentire l'acquisizione di competenze immediatamente spendibili sul mercato del lavoro. Le materie trattate durante il corso offrono, inoltre, una preparazione di base per poter sostenere gli esami di abilitazione all'esercizio della professione di Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggi.

L'obiettivo del corso è quello di far acquisire ai partecipanti le competenze tecniche di base per poter svolgere le principali funzioni operative del Front Office dei comparti turistici. 

Sbocchi occupazionali: Il percorso è strutturato per fornire ai partecipanti un’ampia competenza tecnico professionale spendibile nelle aree tecniche, logistiche e di Front Office di Agenzie di Viaggio, Compagnie Aeree, Tour Operator, network, olta, associazioni, enti di promozione turistica, compagnie di navigazione. 

Programma del corso: Il corso si articolerà con l’alternanza dei seguenti moduli: 

-Geografia del turismo: definizioni di Turismo secondo WTO e UE; definizioni di Turista (visitatore ed escursionista) secondo WTO; elementi per l'affermazione e lo sviluppo del turismo; definizione area Schengen  cenni classificazioni dei turisti/turismo; aggregati principali per l'analisi dei flussi (arrivi/presenze/permanenza media; la risorsa turistica e la sua definizione; concetto di spazio (assoluto e relativo), spazio geografico e relazioni, territorio e infrastrutture; concetto di regione geografica e destinazione turistica; cenni sulle forme spaziali dello sviluppo turistico e modelli di evoluzione delle aree turistiche (Butler e Plog); capacità di carico di una destinazione e interazioni tra popolazione turistica e residente; conoscenza e utilizzo di siti quali "Viaggiare sicuri", "Lonelyplanet", "Polizia di stato", “Unesco” ecc; consultazione strumenti statistici che permettono di avere informazioni sull'andamento del fenomeno nelle destinazioni utilizzando tavole ISTAT; classificazione clima; creazione schede paese (Nazione, Capitale, Moneta, Clima, Infrastrutture, Situazione sanitaria, Documenti, Fuso orario, Lingue e religione, Risorse).

-Legislazione turistica: fonti e norme; diritto internazionale; diritto comunitario; diritto nazionale; diritto regionale; pubblica Amministrazione e turismo; riassunto e verifica apprendimento; l’imprenditore e l’impresa turistica; le strutture ricettive; le agenzia di viaggi; le professioni turistiche; il contratto; il fondo di garanzia; privacy; overbooking; IVA.

-Tecniche di comunicazione: concetto di vendita/venditore; vendita positiva; classificazione clienti; tecniche di vendita; pianificazione vendita; comunicazione nella vendita; tecniche persuasive; analisi del cliente; analisi dei bisogni; criteri e valori; programmazione neuro linguistica (PNL); pragmatica della comunicazione; i 5 assiomi della comunicazione; tecnologia A.B.S.; truismi; comportamenti verbali dei clienti; tecnica Rewind; comunicazione verbale e non verbale; strategie per eliminare le obiezioni; classificazione leve; analisi dell’atteggiamento del cliente; comunicazione telefonica;

-Tecnica turistica: terminologia tecnica; biglietteria aerea e navale; sistema di prenotazione GDS Amadeus; mercato e industria del turismo; prodotto turistico; analisi clientela e scelta fornitori; preparazione documenti di viaggio (visti, Esta; Visa support; ecc.)  comunicazione efficace e tecniche di vendita; creazione pacchetti turistici; gestione gruppi; gestione viaggi di nozze, per famiglie, religiosi, scolastici; organizzazione crociere; utilizzo tour operator; esercitazioni pratiche di prenotazioni servizi e pacchetti turistici.

-Formazione GDS Amadeus: formazione specifica mediante piattaforma Amadeus in versione training con esperto del settore; codifica e decodifica di città, aeroporti, compagnie aeree e modelli di aeromobili; disponibilità aerea e relativi comandi; informazione volo; codici di accordo di vettore; status code; creazione del PNR; PNR con più passeggeri, con child e infant; vendita di voli in coincidenza, liste d'attesa, segmenti open, surface; comandi di richiamo del PNR; modifiche del PNR, segmenti, campo nomi e classi di prenotazioni; elementi facoltativi del PNR, OSI, SSR; inserimento del numero del biglietto; remarks; frequent traveller; tariffe, fonti delle tariffe; input tariffari e relative opzioni; lettura regola tariffaria; quotazione itinerario e relative opzioni; tariffe scontate; tariffe negoziate; la gestione delle code; prenotazioni auto, hotel, servizi turistici resa turistica.

Alle esercitazioni e simulazioni reali dell’ambiente lavorativo dell’agenzia di viaggio, verranno dedicate il 70% delle ore totali! Si effettueranno anche visite nelle più importanti ed affermate agenzie viaggi cagliaritane. 

Metodo formativo: Teorico-Pratico! Il corso viene svolto interamente in aula informatica dove ogni partecipante avrà a disposizione il proprio computer, configurato col software Amadeus, e dei manuali specifici di settore per mettere immediatamente in pratica le informazioni impartite dal docente. I partecipanti potranno così approfondire e assimilare meglio i concetti basilari della materia attraverso lo svolgimento di esercizi e la simulazione di vendita di pacchetti turistici e biglietteria aerea e navale.

Parte pratica: Al termine del percorso formativo sono previsti due mesi di parte pratica part time da svolgersi presso Agenzie di Viaggio o Tour Operator. Al termine del percorso formativo, la CSM metterà a disposizione il proprio staff per aiutare il corsista nella ricerca di occupazione e per individuare costantemente le aziende del settore alla ricerca di personale. 

Destinatari: Il corso è rivolto ad allievi disoccupati/inoccupati oppure occupati che intendono sviluppare le loro competenze in materia turistica per inserirsi in tale settore. 

Requisiti di ammissione: Conoscenza base della lingua Inglese, conoscenza base del PC e Internet e forte motivazione.

Posti disponibili: 15.

Durata: 360 ore di formazione in aula + 240 ore di parte pratica in agenzia.

Frequenza: Dal Lunedì al Venerdì. Lunedì/Mercoledì/Giovedì e Venerdì dalle 14.30 alle 19.30 - Martedì dalle 9.00 alle 14.00

Sede corsi: Cagliari

Quota di partecipazione: € 2.500,00 esente I.V.A. - incluso materiale didattico e divisa da lavoro

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella)

Docenti: Esperti del settore – Direttori tecnici d’agenzia viaggi – Docenti universitari.

Titolo rilasciato: Qualifica regionale**; certificazione internazionale GDS Amadeus; attestato specialistico di frequentazione corso CSM; Attestato di stage da parte dell’azienda ospitante, attestato di antincendio rischio medio, attestato di primo soccorso.

 

**DETERMINA N. 904/24/F.P. DEL 13/01/2016

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con qualifica professionale legalmente riconosciuta Fri, 10 Apr 2015 16:06:05 +0000
MAITRE http://csmturismoeformazione.it/index.php/front-office-manager-stage http://csmturismoeformazione.it/index.php/front-office-manager-stage MAITRE

MAITRE


 

 

Iscrizione aperta


  CAGLIARI e PULA: 

Inizio previsto

al raggiungimento di 15 partecipanti

   
 

Titolo rilasciato: Qualifica regionale**; Attestato HACCP; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

**domanda di autorizzazione regionale presentata e protocollata in data 10/06/2016. 

  Dove: Cagliari e Pula.
 

Durata: 600 ore (320 in aula + 280 di parte pratica in struttura ristorativa).

Quota di partecipazione: € 3.000,00 esente I.V.A. - incluso materiale didattico - materie prime e di consumo -  divisa da lavoro. 

Frequenza: Dal Lunedì al Venerdì  dalle 15.00 alle 20.00.

Dettagli scheda completa


 

 

 

 

Descrizione: Il maître lavora esclusivamente in ristoranti di alta categoria ed è il responsabile del coordinamento di tutte le attività che si svolgono nella sala ristorante. Organizza e controlla il lavoro dei camerieri e si occupa dell’accoglienza del cliente. Per giungere a ricoprire il ruolo di Maître sono necessari alcuni anni di esperienza nel settore, a partire dal livello di aiuto cameriere o di cameriere. Il maître coordina e sovrintende il lavoro degli altri addetti alla sala ed ha un suo ruolo caratterizzante nel ricevere all’ingresso il cliente e nell’accompagnarlo ai tavoli.

Obiettivi del corso: Il corso forma un addetto qualificato al servizio in sala e ai piani (Maître) che opera nel settore della ristorazione in grado di gestire e garantire la conduzione della sala da pranzo, occupandosi della gestione del locale e delle attrezzature. Accoglie il cliente, lo consiglia nella scelta dei piatti e dei vini, riceve le ordinazioni e lo serve.

Sbocchi occupazionali: Ristoranti di alta categoria - Sala per ricevimenti - Ristoranti presenti all'interno di un Hotel.

Programma del corso: 

  • Nozioni di HACCP: Cenni di microbiologia, microrganismi patogeni, tossinogeni, indicatori; Azione sui microrganismi della temperatura, dell’acqua, del pH; Brevi cenni sulle principali malattie trasmesse con gli alimenti; Le buone pratiche di lavorazione (GMP); Igiene delle strutture, delle attrezzature e della persona; Alimenti deperibili e non deperibili; Cenni di tecnologia alimentare (il freddo, il calore, la salatura, la stagionatura, gli additivi, le radiazioni, il confezionamento in atmosfera protettiva); Principi del sistema H.A.C.C.P.; L’individuazione e il monitoraggio dei punti critici di controllo; Compiti e responsabilità del personale addetto al monitoraggio; Procedure aziendali di autocontrollo; Procedure di pulizia e sanificazione (detergenti e disinfettanti); La prevenzione della contaminazione crociata; La separazione tra zona sporca e pulita; Esempi di analisi dei rischi nelle fasi di trasporto, conservazione, manipolazione, preparazione, e somministrazione dei principali alimenti utilizzati in ristorazione; Gestione delle non conformità; Cenni di normativa vigente (Legge 283/62e DPR 327/80 disciplina dell’igiene degli alimenti; Pacchetto Igiene; D.Lgs. 109/92 etichettatura; cenni di: Normativa verticale, Regolamenti UE, Delibere Regionali, Circolari ministeriali; Esempi pratici di etichettatura degli alimenti.
  • Lingua inglese: La comunicazione efficace verbale e scritta in ambito professionale; La costruzione di un vocabolario personale nella lingua inglese per sviluppare l’espansione e applicazione del lessico di uso comune e professionale appropriato nella relazione con i clienti e con i fornitori; Il linguaggio professionale.
  • Formazione Lavoratori Rischi Basso – Sicurezza Sul Lavoro: Normative vigenti in materia di sicurezza, prevenzione infortuni, prevenzione incendi con riferimento agli obblighi previsti dal T.U.81/08 Fattori di rischio professionale ed ambientale, e successive disposizioni integrative e correttiveConcetto di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo e assistenza; rischi specifici (rischi infortuni, meccanici generali, elettrici generali, macchine, attrezzature, rischi d'esplosione, cadute dall'alto, rischi chimici, nebbie – oli – fumi – vapori – polveri, etichettatura, rischi cancerogeni, biologici, fisici, rumore, vibrazione, radiazioni, microclima e illuminazione, videoterminali, stress lavoro correlato); dispositivi di Protezione individuale,organizzazione del lavoro,movimentazione manuale dei carichi e movimentazione merci (apparecchi e mezzi),segnaletica di sicurezza,emergenze,procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico,procedure di esodo e incendi,procedure organizzative per il primo soccorso, incidenti e infortuni mancati,
  • Tecniche di relazione e comunicazione con la clientela: modelli teorici di comunicazioneprincìpi di psicologia della comunicazione e della vendita, principali tendenze evolutive, tecnologiche e di mercato, relative al settore della ristorazionecaratteristiche della clientela per verificare l'adeguatezza del servizio erogato e gli eventuali margini per l'ulteriore personalizzazione dello stessotecniche di gestione dei reclami per risolvere le segnalazioni di disservizio ricevute dai clientiprincipi e tecniche di customer care per gestire la relazione con il cliente nell'ottica della fidelizzazione e della maggiore personalizzazione del servizio
  • IL MAÎTRE: COMPITI E MANSIONI: IL MONDO DELLA RISTORAZIONE La ristorazione commerciale, La ristorazione collettiva - IL RISTORANTE Gli attori della ristorazione, Il ristorante, L’attrezzatura - LA PROFESSIONE DELL’OPERATORE DI SALA La mise en place, Il buffetì, Stesura tovaglie, Il servizio, Il rapporto con l’ospite - IL BAR Il bar ed il barman, Caffetteria - DISTILLATI E LIQUORI La distillazione I distillati, Il Brandy , il Cognac, l’ Armagnac, Le Grappe, Le acqueviti di frutta (Il Calvados, l’acquavite di ciliegia, di pera), Il Whisky. Bourbon, Rye  and  Irish  Whiskey, Canadian Whisk, Il Rum , La vodka , Il Gin , La Tequila, I Liquori , Le Creme, Drink cost - LA BIRRA Proprietà, Lavorazione - BEVANDE MISCELATE Cocktail nazionali, Cocktail internazionale, Pre dinner, After dinner, Long drink - PREPARAZIONE DELLA SALA ED ESECUZIONE DI TUTTI I SERVIZI La prima colazione, il brunch, il lunch, il dinner, Studio del menu ed esecuzione del servizio (servizio all’italiana), Studio del menu ed esecuzione del servizio (servizio all’inglese ), Studio del menu ed esecuzione del servizio (servizio alla francese), Studio del menu ed esecuzione del servizio (Servizio buffet), Studio del menu ed esecuzione del servizio (servizio al gueridon) - TRANCIO IN SALA rancio in sala  di un filetto o di un carrè, Sfilettattura di un pesce da porzione o di grandi dimensioni - LA CUCINA DI SALA Presentazione e consigli, Utensileria occorrente per la cucina di sala, La corretta mise en place, Preparazione di alcuni piatti, Pennette radicchio gamberi e mascarpone, Spada aromatizzato alle erbe, Crepes alla brasiliana, Pesche e ananas alla crema, Petto di pollo alla principe, Filetto voronoff, Studio e conoscenza delle derrate alimentari usate, Food cost
  • CONOSCENZA SPECIFICA DEL PATRIMONIO ENOLOGICO ITALIANO ED INTERNAZIONALE, TECNICA DEL SERVIZIO VINI, GESTIONE CANTINA: Organizzazione e gestione di Banchetti, Ricevimenti, Cocktail-party, Coffe-break, Colazioni di lavoro, Meeting, Buffet, promoter di vini e nuove etichette proposte dalla varie Cantine Nazionali e Internazionale, Classificazione dei vini e legislazione, Enologia regionale, nazionale e internazionale, le funzioni del sommelier, tecnica della degustazione, enogastronomia.
  • TECNICHE DI COMUNICAZIONE E VENDITA: Modelli teorici di comunicazione, Princìpi di psicologia della comunicazione e della vendita, Elementi di analisi dei mercati, segmentazione della clientela sulla base del profilo di acquisto e conseguente definizione delle caratteristiche tipo dell'offerta, Elementi di marketing turistico e territoriale, Principali tendenze evolutive, tecnologiche e di mercato, relative al settore della ristorazione, Tecniche e strumenti per la rilevazione della customer satisfaction, Caratteristiche della clientela per verificare l'adeguatezza del servizio erogato e gli eventuali margini per l'ulteriore personalizzazione dello stesso, Tecniche di gestione dei reclami per risolvere le segnalazioni di disservizio ricevute dai clienti, Principi e tecniche di customer care per gestire la relazione con il cliente nell'ottica della fidelizzazione e della maggiore personalizzazione del servizio
  • ANALISI DI COSTI E RICAVI DEL F.&B., IL FOOD COST—IL DRINK COST: Il food-cost e la sua determinazione; il controllo dei costi di produzione; analisi dei ricavi e previsioni, Analisi dei costi di produzione, costi speciali e costi comuni; costi fissi e costi variabili; analisi dei ricavi; determinazione del Break-Even Point.

Piano didattico

 

Titolo modulo

Ore totali

NOZIONI HACCP

20

LINGUA INGLESE

50

FORMAZIONE LAVORATORI – SICUREZZA SUL LAVORO

8

TECNICHE DI COMUNICAZIONE E VENDITA

30

IL MAITRE: COMPITI E MANSIONI

130

CONOSCENZA SPECIFICA DEL PATRIMONIO ENOLOGICO ITALIANO ED INTERNAZIONALE, TECNICA DEL SERVIZIO VINI, GESTIONE CANTINA

50

 ANALISI DI COSTI E RICAVI DEL F.&B. -IL FOOD COST—IL DRINK COST

32

STAGE

285

Durata: 600 ore (320 in aula + 280 di parte pratica in strutture ristorative).

Metodo formativo: Tecnico -Pratico! Il corso viene svolto in aula informatica per quanto riguarda la parte teorica e in cucina e in sala per il resto del programma.

Destinatari: Il corso è rivolto a chi vuole acquisire le abilità e le conoscenze adeguate a svolgere la professione responsabile del servizio in sala (Maître) ed acquisire una qualifica professionale legalmente riconosciuta.

Requisiti di ammissione: Passione e propensione allo svolgimento dell'attività professionale di addetto alla sala nel settore ristorazione -  Diploma di scuola media superiore - Conoscenza di base di almeno una lingua straniera

Posti disponibili: 15*.

Quota di partecipazione: € 3.000,00 esente I.V.A.; materiale didattico, materie prime e di consumo, divisa da lavoro inclusi.

Agevolazioni: Possibilità di rateizzare il pagamento anche mediante finanziamento rateale (convenzione Consel – Gruppo Banca Sella)

Frequenza: Dal Lunedì al Venerdì dalle 15.00 alle 20.00.

Dove: Cagliari/Pula

Titolo rilasciato: Qualifica regionale**; Attestato HACCP; Stage e lettera di referenze rilasciata dall’azienda ospitante per i più meritevoli. Previsto esame finale.

*Al raggiungimento di numero 15 partecipanti.

**domanda di autorizzazione regionale presentata e protocollata in data 10/06/2016. 

 

 

 

 

]]>
info@csmturismoeformazione.it (Super User) Corsi con qualifica professionale legalmente riconosciuta Fri, 10 Apr 2015 15:49:23 +0000